ME AND MY MASTERS

spegnere-la-luna

In questo momento che non riesco quasi a catturare non mi riconosco in tutte le linee del mio passato e nel mio nome e sento nascere in me una vita nuova dove non esistono certezze, solo un cammino avventuroso, una ricerca tra giungle e mari. Il desiderio mi muove dalle viscere al cielo: basta seguire la brezza leggerissima. Quando la Madre e il Saggio si parlano, la mia anima si rigenera incontrando i suoi Maestri, trapassando la memoria, in un tempo senza tempo, nell'eternità di un filo.

THE HANGING MAN

image.jpg La manutenzione dell'amore presuppone radicamento e volo. Presuppone mani vogliose di toccare mondi nuovi e braccia vigorose che avanzano nel ritmo del nuoto, piedi che valicano deserti e anche quando trovano raggi pallidi e deboli nelle brume, avanzano. E io che amo così tanto, ho lasciato tanti mondi stretti per aprirmi all'universo, procurandomi ferite e sogni lucidi, liane, tante liane e ora ti vedo nella giungla di alberi intricati, appeso a testa in giù, la corda stretta intorno alla caviglia destra, la gamba sinistra piegata con quei capelli che sembrano radici. Tu sei l'elemento mancante della mia vita, ma ti ritrovo qui, dentro al mio labirinto. Non ti libererò, ma ti terrò come maestro.